News

Sport e salute: un viaggio attraverso il fairplay e la multiculturalità

2 min di lettura

La Cali, Moby Dick ETS, la Provincia di Salerno ed il Comune di Roccapiemonte, insieme per un progetto internazionale

E’ giunto a conclusione il progetto Erasmus+ Mobility of young people, che ha visto giovani italiani e francesi confrontarsi sulle tematiche dello sport e dei corretti stili di vita.

La Cali (Communauté d’agglomération du Libournais), struttura intercomunale , situata nella città di Libourne, (a nord di Bordeaux) ricevendo l’accreditamento Erasmus proprio per un’attività sullo sport e la salute psicofisica ha messo in piedi questo progetto, individuando la provincia di Salerno come luogo ottimale per lo svolgimento.

A rendere possibile, quindi, una settimana entusiasmante per i giovani, l’intesa tra La Cali, Provincia di Salerno, Moby Dick Ets ed il Comune di Roccapiemonte.

Si è discusso di salute fisica e mentale, fairplay e multiculturalità, grazie agli interventi di formatori specializzati e professionisti di vari settori che hanno accompagnato i ragazzi lungo un percorso di conoscenza e integrazione.

Judo, calcio, tennis, pallavolo sono alcuni degli sport che i ragazzi hanno potuto vivere in prima persona, all’interno di strutture sportive dedicate, per poi affrontare incontri di gruppo dove, attraverso la metodologia del non formale, hanno sperimentato il piacere di confrontarsi e fare gruppo, apprendendo nozioni nuove.

Questi alcuni commenti in merito a quanto svolto in questi giorni: “Con la pallavolo abbiamo capito quanto sia importante il gruppo e una strategia comune per essere vincenti. Il judo ci ha insegnato il rispetto per l’altro e come utilizzare la forza dell’avversario per difenderci. Il calcio è stato formativo in quanto ci siamo resi conto di quanto sia importante pensare prima di agire”.

A condividere l’esperienza con i giovani francesi, un gruppo di ragazzi provenienti dall’istituto Besta-Gloriosi di Battipaglia, scuola ambasciatrice del Parlamento Europeo.

I ragazzi hanno alloggiato presso Palazzo Marciani, struttura storica messa a disposizione dal Comune di Roccapiemonte.

Copy post:

Erasmus+ Mobility of young people: un viaggio attraverso il fairplay e la multiculturalità

“Con la pallavolo abbiamo scoperto l’importanza del gruppo come valore strategico per essere vincenti”.

“Il judo ci ha insegnato il rispetto per l’altro e come utilizzare la forza dell’avversario per difenderci”.

“Il calcio ci ha fatto capire quanto sia importante pensare prima di agire”.

Anche questo progetto, che ha visto giovani francesi ed italiani confrontarsi sulle tematiche sportive e sui corretti stili di vita, è giunto al termine.

Grazie ragazzi per questa settimana entusiasmante.

Articoli correlati
News

Lo sport protagonista al Giffoni: intervista a Mauro Berruto e Stefano Pantano

2 min di lettura
Da quest’anno il partenariato con Sport&Salute ha dato vita alla prima edizione di Giffoni Sport che sta ospitando le “Legend” delle diverse…
News

I GIOVANI: il cuore del Giffoni Film Festival

1 min di lettura
Ogni anno, giovani provenienti da ogni dove, di ogni età, con le proprie personalità aspettano con desiderio i 10 giorni che daranno…
News

Il piccolo coro di Caivano per la prima volta al Giffoni: “opportunità per nuovi orizzonti”

2 min di lettura
Il direttore dell’Antoniano di Bologna Giampaolo Cavalli e i volti dello Zecchino Mimi e Nartico ai microfoni di politichegiovanili.com L’infanzia di ogni…