News

Meeting Nazionale dei Giovani a Salerno: obiettivo della quarta edizione quattro proposte di legge da presentare all’Europa

2 min di lettura
E’ iniziata questo pomeriggio la quarta edizione del Meeting Nazionale dei Giovani, organizzato da Moby Dick ETS e cofinanziato dal programma Erasmus +. 110 giovani studenti, amministratori, rappresentanti di forum e associazioni, volontari e appassionati si sono incontrati a Salerno al Saint Joseph Resort, dove per quattro giorni – muniti di Green Pass, mascherina e distanziamento – elaboreranno quattro policy papers, si organizzeranno in gruppi di lavoro e discuteranno idee e progetti con rappresentati delle istituzioni e dell’imprenditoria.
Obiettivo del meeting, attraverso i quattro focus scelti (Engage – Connect – Empower – Act), è istituire una vera e propria “Youth Work Academy” interregionale e destinata ai giovani. E anche se assente per urgenti impegni istituzionali, il Ministro per le Politiche Giovanili Fabiana Dadone, ha voluto far sentire tutto il suo supporto e sostegno: “Ci tenevo ad esserci, e nonostante il Consiglio dei Ministri siamo riusciti comunque a trovare un modo, sarebbe stato meglio dal vivo ma le contingenze non l’hanno permesso. Vi auguro buon lavoro e penso che esperimenti come questi dovrebbero moltiplicarsi di più senza avere paura di fare proposte partendo dal basso. Attendo a braccia aperte i risultati del vostro lavoro e di questi quattro giorni di Meeting.”
Tra gli argomenti trattati durante il suo intervento un nuovo modo di affrontare lo studio e la vita accademica, l’importanza delle nuove tecnologie applicate anche ad attività apparentemente solo ludiche come i video-games, le novità del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, l’introduzione del Covige (comitato per la valutazione dell’impatto generazionale delle politiche pubbliche) e la necessità per le istituzioni e il governo di porre attenzione ai bisogni e alle esigenze dei più giovani.
Dopo i saluti istituzionali del Sindaco del Comune di Salerno Vincenzo Napoli e dell’Assessore alle Politiche Giovanili e Innovazione Mariarita Giordano, sono intervenuti il Presidente di Fondazione Carisal Domenico Credendino e il CEO di Savino Solution Nicola Savino.
Ad incontrare i ragazzi e le ragazze provenienti dalle 7 regioni italiane che hanno patrocinato il meeting (Campania, Calabria, Puglia, Basilicata, Sicilia, Sardegna e Molise) anche il Responsabile Scientifico OCPG dell’Università degli Studi di Salerno Stefania Leone, il Presidente FRG Campania Giuseppe Caruso e il responsabile Ricerche, Studi e Relazioni Internazionali IFEL Campania Gaetano Di Palo.

Tra gli appuntamenti previsti domani invece, oltre alle sessioni di lavoro previste per le ragazze e i ragazzi giunti oggi a Salerno, anche un incontro con l’Onorevole Piero De Luca. Interverranno, inoltre, nel pomeriggio il Managing Director di Giffoni Opportunity Jacopo Gubitosi e i sindaci Sonia Alfano (San Cipriano Picentino), Francesco Morra (Pellezzano) e Giuseppe Lanzara (Pontecagnano Faiano), a nome dell’ANCI Campania.

Articoli correlati
News

La fase 2 di GEN C – Generazione Changemaker

4 min di lettura
Per i ragazzi e le ragazze, tra i 13 e i 35 anni, che vogliono cambiare il mondo Lo scorso 6 maggio…
News

Youth Action Week-Democracy here, Democracy now

1 min di lettura
Dal 27 giugno al 2 luglio c.a., nella sede del Parlamento Europeo di Strasburgo, si è tenuta la Youth Action Week, in…
News

Giornata mondiale delle competenze giovanili: lanciato il secondo rapporto Unicef

1 min di lettura
Oggi è la Giornata mondiale delle competenze giovanili, un’occasione di riflessione (e d’azione) di grande importanza, soprattutto per chi lavora “per e…