News

EU Street Art: la Rappresentanza in Italia della Commissione europea e il Centro Europe Direct di Salerno promuovono la libertà di stampa attraverso un’opera di arte urbana

1 min di lettura

È Salerno la seconda tappa del tour di murales che la Rappresentanza in Italia della Commissione europea sta realizzando nell’ambito dell’iniziativa EU Street Art volta a sensibilizzare sulle principali tematiche di attualità europea ed i risultati conseguiti dall’UE negli ultimi cinque anni.

L’iniziativa che vede coinvolte amministrazioni e associazioni locali di sette regioni italiane nella realizzazione di opere di arte pubblica a cielo aperto, mira a costruire un network per promuovere l’arte muraria come strumento di rigenerazione urbana ed inclusione sociale. L’obiettivo è quello di accrescere il senso di appartenenza all’Unione europea, stimolando il dialogo e la cittadinanza attiva, contribuendo al contempo a migliorare la qualità della vita all’interno delle comunità.

Si intitola “Parolana” l’opera che il pittore e urban artist Antonio Cotecchia, in arte Koté, sta realizzando nel quartiere Pastena a Salerno. Nell’antica tradizione campana, “‘o parulan” era colui che, urlando di vicolo in vicolo, vendeva frutta e verdura. Ma i parulani, nel loro andare libero e perpetuo per le strade di Napoli e Salerno, facevano molto di più: raccontavano storie e aneddoti popolari che, anche grazie al loro contributo, si sono conservati nel tempo e sono giunti fino a noi.

Nell’interpretazione di Koté “‘o parulan” assume il volto di una giovane donna che, tenendo in grembo una macchina da scrivere, esercita la propria libertà di parola e di dissenso, ma anche il diritto a un’informazione libera e pluralista. “Parolana” rappresenta la personificazione della volontà delle nuove generazioni di esprimersi e di vivere in una società dove anche i giornalisti siano in grado di lavorare liberamente e in modo indipendente.

Valori questi fondamentali per l’Unione europea che, in occasione della Giornata mondiale della libertà di stampa 2024, ha ribadito il suo impegno a sostenere e difendere la libertà e il pluralismo dei media nell’UE e nel resto del mondo. L’accesso all’informazione libera, pluralista e di qualità è al centro del sistema di valori e della democrazia nell’UE, così come incarnato da “Parolana”.

L’inaugurazione del murale si terrà giovedì 23 maggio, alle ore 18:00, in via Michele Pizone, 2- Pastena (SA).

Articoli correlati
News

Lo sport protagonista al Giffoni: intervista a Mauro Berruto e Stefano Pantano

2 min di lettura
Da quest’anno il partenariato con Sport&Salute ha dato vita alla prima edizione di Giffoni Sport che sta ospitando le “Legend” delle diverse…
News

I GIOVANI: il cuore del Giffoni Film Festival

1 min di lettura
Ogni anno, giovani provenienti da ogni dove, di ogni età, con le proprie personalità aspettano con desiderio i 10 giorni che daranno…
News

Il piccolo coro di Caivano per la prima volta al Giffoni: “opportunità per nuovi orizzonti”

2 min di lettura
Il direttore dell’Antoniano di Bologna Giampaolo Cavalli e i volti dello Zecchino Mimi e Nartico ai microfoni di politichegiovanili.com L’infanzia di ogni…