News

Lucia Abbinante e l’inclusione giovanile in tempi di pandemia

4 min di lettura

Lucia Abbinante, 32 anni, di Bari è la prima donna ad occupare il ruolo di Direttrice dell’Agenzia Nazionale per i Giovani. A partire da settembre 2020, la Dott.ssa Abbinante si è ritrovata a ricoprire la carica in un periodo particolarmente complesso (inutile dire il perché), senza rinunciare, tuttavia, ad un approccio smart e propositivo nei confronti delle nuove generazioni, ma anzi, insistendo sulla “necessità” di avere una società più inclusiva ed innovativa che vede i ragazzi al centro del processo di crescita.

Noi di politichegiovanili.com l’abbiamo intervistata.

Giovani 2030, una piattaforma on line per “progettare” il futuro dei ragazzi, cosa bisogna aspettarsi?

Informazioni, connessioni e opportunità. Giovani2030 è la nuova casa digitale per i giovani, promossa dal Dipartimento per le politiche giovanili e Servizio civile universale. Un “luogo” virtuale nel quale tutti i giovani avranno accesso alle informazioni utili per conoscere il presente e orientarsi verso il futuro nell’ambito della formazione, del volontariato, del lavoro, delle iniziative internazionali e culturali. Si tratta di una importante novità che consente alla comunità giovanile di poter scegliere con consapevolezza il proprio percorso ricevendo tutte le informazioni necessarie; al tempo stesso questa piattaforma è una casa smart e interattiva che ascolta i giovani e mette in connessione anche le amministrazioni, le organizzazioni, i gruppi informali per sviluppare proposte e progetti in comune. Il diritto e l’accesso alle informazioni sono da sempre garanzia di possibilità e di opportunità per tutte e per tutti, soprattutto nel delicato momento che stiamo vivendo che, si sa, è caratterizzato dalle incertezze.

In questo periodo di pandemia che significato ha la mobilità giovanile?

I giovani sono il motore della ripartenza dell’Europa. Tornare a muoversi in un’Europa aperta e inclusiva, che si pone come casa dei giovani e delle opportunità, è un forte messaggio di speranza ed è un importante passo avanti nella costruzione di una comunità che garantisca diritti e possibilità a tutte e a tutti e che sia in grado di valorizzare le competenze dei giovani, che sono appunto quella “next generation” su cui puntare per ripartire.

Brescia è stata eletta città italiana dei giovani, cosa manca ai territori, oggi, per essere a misura di ragazzo?

Spesso manca proprio l’ascolto e il coinvolgimento delle ragazze e dei ragazzi nei processi decisionali. Ed è una occasione persa, perché l’esperienza, le competenze e le idee dei giovani rappresentano un contributo importante per la vita delle comunità locali e possono ricoprire un ruolo strategico nel cambiamento positivo e nel miglioramento qualitativo dei territori. Il Premio città dei giovani, che quest’anno è andato a Brescia, si muove appunto in questa direzione: permette ai giovani di essere veramente protagonisti e alle città di essere trasformate dalle visioni, dalle energie e dalle competenze delle ragazze e dei ragazzi.

Cosa cambia nella nuova programmazione Erasmus+ ed ESC?

Il nuovo Erasmus+ per il periodo 2021-2027 contiene diverse novità in tutti i suoi settori, puntando in particolare su tre priorità: inclusione, dimensione digitale, sostenibilità ambientale.

Inclusione, perché il nuovo Erasmus+ vuole raggiungere giovani con esigenze specifiche o con minori opportunità e opera per garantire a tutte e tutti coloro che partecipano pari opportunità. La nuova programmazione, poi, presenta una dimensione digitale rafforzata, con migliori infrastrutture e connettività e accesso a strumenti digitali per lo sviluppo di abilità e competenze che sono oggi sempre più richieste. Infine, il programma si mostra più pronto ad affrontare le sfide del cambiamento climatico e dello sviluppo sostenibile.

Novità anche per Corpo europeo di solidarietà (ESC), che offre ai giovani la possibilità di partecipare ai progetti di Volontariato all’estero e ai Progetti di solidarietà a livello locale. Nella nuova programmazione per gli anni 2021-2027 le organizzazioni e gli enti coinvolti potranno contare su diverse misure che rafforzeranno la qualità e l’impatto dei loro progetti; inoltre, per la prima volta, i giovani potranno fare volontariato anche nell’ambito degli aiuti umanitari e oltre i confini europei; infine, il Portale europeo per i giovani mette a disposizione una nuova sezione di formazione online per chi è registrato al Corpo europeo di solidarietà.

Che obiettivi si pone l’ANG nel prossimo futuro?

In questo momento di grande transizione, l’Agenzia intende continuare a lavorare con e per i giovani: per renderli protagonisti, per coinvolgerli e per costruire, insieme a loro, una nuova generazione di cittadini europei.

Il prossimo appuntamento in agenda è la Settimana europea della gioventù, in programma in tutta Europa dal 24 al 30 maggio: una iniziativa ideata dalla Commissione Europea per promuovere la partecipazione dei giovani attraverso i tre pilastri della Strategia dell’UE per la gioventù “Mobilitare, Collegare, Responsabilizzare i giovani” e per presentare la nuova generazione di programmi dell’UE per i giovani, Erasmus+|Gioventù e Corpo europeo di solidarietà.

Il tema scelto per l’edizione del 2021 è “Il nostro futuro nelle nostre mani” e consentirà di avviare discussioni su argomenti molto importanti per i giovani, quali la partecipazione attiva alla società, compresa la dimensione digitale; l’inclusione e la diversità; il cambiamento climatico, la tutela e la sostenibilità ambientale; la salute e la ripresa.

Inoltre, per rispondere in modo efficace agli obiettivi della sua mission, l’Agenzia Nazionale per i Giovani desidera continuare ad essere abilitatore e acceleratore di una società paritaria, inclusiva, innovativa in cui le persone e l’ambiente siano costantemente al centro. Desideriamo trasformare le difficoltà di questo periodo storico con un approccio capace di cogliere le sfide del triennio e di intraprendere il percorso che porterà l’Agenzia che gestisce Erasmus+ Youth e Corpo Europeo di Solidarietà a diventare il punto di riferimento operativo per le misure di attivazione giovanile in Italia.

Per questo, l’Agenzia ha voluto elaborare il piano strategico triennale, sviluppato attraverso un’attività di consultazione e ascolto attivo, impiegando strumenti digitali, della comunità giovanile di riferimento di ANG e anche attraverso il contributo dei dipendenti dell’Agenzia che hanno potuto esprimere le loro visioni sugli scenari di sviluppo futuro mettendo a frutto il know how sviluppato in tutti questi anni. L’obiettivo è di lavorare su tematiche coerenti con le esigenze dei giovani e soprattutto di perfezionare una strategia di linguaggio capace di utilizzare codici affini ai nativi digitali, presidiando i luoghi virtuali in cui incontrare i giovani e potenziando anche le misure di coinvolgimento dei giovanissimi (13-16 anni).

L’impegno dell’Agenzia continua nella promozione della partecipazione e dell’inclusione giovanile con il progetto Ang inRadio, il primo network radiofonico digitale istituzionali under 30 e il network nazionale degli EuroPeers, una rete che ha l’obiettivo di coinvolgere il maggior numero di ragazze e ragazzi che hanno partecipato a scambi giovanili, esperienze di volontariato europeo, progetti di solidarietà europei, dialogo strutturato a livello europeo e/o ad altre opportunità previste nell’ambito dei Programmi Europei per i Giovani, quali Erasmus+ e Corpo Europeo di Solidarietà.

Tra le altre azioni strategiche di ANG, si evidenzia l’esigenza di continuità nell’implementare azioni territoriali (Università, scuole, centri giovanili) e digitali (community giovanili online) orientate alla costruzione di nuove politiche e misure per i giovani, partendo dalla conoscenza della Strategia Europea per la Gioventù 19-27 (mobilitare, collegare, responsabilizzare) e degli 11 Youth Goals.

Articoli correlati
News

Mariastella Gelmini torna al Giffoni!

1 min di lettura
Torna al Giffoni Film Festival per l’edizione 50Plus Mariastella Gelmini, Ministra per gli affari regionali e le autonomie nel governo Draghi. Dopo…
News

Ecosistema Sud – Salerno: Provincia per Giovani Innovatori

2 min di lettura
Si è tenuto questo pomeriggio l’incontro dal titolo “50+50: competenze e visione per restare giovani!” presso la Sala Verde della Multimedia Valley…
News

Giffoni 50Plus - Un ponte con Procida Capitale della Cultura 2022

1 min di lettura
Il terzo giorno del Giffoni 50Plus si apre con la conferenza stampa dedicata alla prossima capitale della cultura 2022: l’isola di Procida….